Traduttore di Google:


NUOVO MEDAGLIERE OLIMPICO PER LA

CONVERTIBILITA' DELLE MEDAGLIE

 

C O M E    C O N V E R T I R E   L E   M E D A G L I E   D I

A R G E N T O   E   B R O N Z O   I N   O R O

STUDIOSO DI ROMA INVENTA UN NUOVO MEDAGLIERE CHE ESPRIME LA FORZA REALE DELLE SQUADRE NAZIONALI

AUTORE VASILE DROJ

     Con l’occasione dei Giochi Olimpici del 1996 uno studioso di Roma, Vasile Droj si accorse sedici anni fa che il Medagliere che permette la classifica delle nazioni ai Giochi Olimpici è inadeguato e non esprime sempre la forza reale delle nazioni partecipanti. Sono tanti i casi in cui una nazione con una sola medaglia d'Oro in più è meglio posizionata di un’altra che ha decine e decine di medaglie di argento e di bronzo che però valgono poco o quasi niente nella classifica generale, se non sono dorate.

Pubblicazione del nuovo sistema di conteggio delle medaglie: 1996

   Ecco un esempio: una squadra nazionale ha una sola medaglia d’Oro mentre un'altra ha in cambio una cinquantina d’argento e una cinquantina di bronzo. Ebbene, con cento medaglie olimpiche tutte corrispondenti a un posto sul podio sarà condannata a restare dietro la squadra che ha una sola medaglia ma d’Oro. Ecco due esempi dagli attuali giochi olimpici di Londra 2012: Nell’ottava posizione in medagliere si trova la Repubblica Democratica Corea con 4 medaglie di Oro e 1 di Bronzo (totale 5 medaglie) mentre nella nonna posizione è la Russia con 3 Oro, 6 Argento e 8 Bronzo (totale 17 medaglie). Per un solo Oro mancante tutte le 14 medaglie olimpiche (6 Ag. + 8 Br) non valgono casi niente nella classifica generale delle nazioni.

   Ancor più strepitosa è la situazione tra l’undicesima posizione del Sud Africa  (3 Ori), e la dodicesima posizione del Giappone con 2 Ori, 6 Argenti e 11 Bronzi. Tre medaglie olimpiche contro quasi 20 medaglie sempre olimpiche.

   Perché questa inadempienza? Perché oggi la classifica si fa esclusivamente in base alle medaglie d’Oro. Il rimedio? Trovare una convertibilità universale nella quale anche le medaglie d’argento e di bronzo avessero un peso reale nella classifica delle nazioni. La formula? Semplice! Convertirle come le monete ossia trasformarle in Oro. L’idea è dell’universologo Vasile Droj che propone la seguente formula di conversione:

     3 Medaglie Argento = 1 Medaglia Oro
     3 Medaglie Bronzo  = 1 Medaglia Argento
     9 Medaglie Bronzo  = 1 Medaglia Oro.

Nuovo medagliere olimpico 2012

   Un esempio: 5 Oro, 6 Argento, 9 Bronzo si convertono così: Gli Ori rimangono 5, i 7 Argenti si trasformano in due Ori (7 = 3+3) mentre i 9 Bronzi si trasformano in 3 Argenti che a loro volta valgono un Oro. Dopo la conversione finale, i 5 Ori 6 Argenti e i 9 Bronzi diventano 8 Ori. Quando non si arriva a tre (3) medaglie complete per convertirle in quella superiore la restante, si calcola in decimali.

   Esempio: 8 Argento e 5 Bronzo si convertono così: 8 Argento = 3 + 3 + 2 cioè 2 oro e 2 Argento restanti. I 5 Bronzo = 3 + 2 cioè 1 Argento + 2 Bronzo restanti. I 2 Argento di prima + L’Argento convertito dal Bronzo danno 3 Argento che fanno 1 Oro. La situazione finale: 8 Argento e 5 Bronzo = 3 Oro 2 Argento e 2 Bronzo. Numero finale 3.2.2. Se le medaglie di Bronzo fossero 6 e non 5 le 2 rimanenti d’Argento con le 3 di bronzo equivalerebbero come 1 Oro. Risultato finale 4.

   Questa formula di conversione è così differenziata e precisa che non permette l’ambiguità. In tal modo la classifica del Medagliere esprimerebbe la situazione reale, la vera forza in campo e non la fortuna o la sfortuna di avere o non avere un Oro. D'altronde è ingiusto, essere premiato d’Argento cioè secondo nel mondo dei 7 miliardi d’uomini del pianeta e poi valere poco o quasi niente nella classifica generale.

   La nuova formula di conversione valorizza tutte le medaglie e riaccende la corsa. Per far ancor più sotille la classifica si può prendere in considerazione anche la seconda formula in base 2:

     2 Argento = 1 Oro
     2 Bronzo  = 1 Argento
     6 Bronzo  = 1 Oro

   La proposta di Vasile Droj è quella di inserire nella parte destra del Medagliere, accanto alla classica formula già ben conosciuta, anche il valore della conversione delle medaglie per esprimere meglio la forza reale delle nazioni partecipante ai Giochi olimpici. Ecco come si presenterebbero le discusse posizioni sul Medagliere olimpico del Sud Africa e Giappone. Con tre Ori il Sud Africa rimarrebbe sul valore 3.0.0 mentre gli 11 Bronzi del Giappone diventerebbero 1 Oro più 2 bronzi rimanenti, i 6 Argento si trasformerebbero "valorialmente" in 2 Ori. In totale 3 Ori e 2 Bronzi che giunti ai già esistenti 2 Ori darebbero un valore finale definitivo di 5 Ori e 2 Bronzi ossia il valore 5.0.2. Questi valori estremamente precisi si inseriscono in una tabella verticale nella parte destra del medagliere  rappresentando la forza sportiva reale delle nazioni partecipanti.

Nuovo Medagliere ideato da Vasile Droj

   La nuova formula dell’”Oro convertibile” si può applicare immediatamente già dai Giochi Olimpici 2012 di Londra. Importante il fatto che la formula può essere applicata a tutte le competizioni internazionali dove esistono classificazioni medagliere o di semplice posizionamento I, II, III. Non sarebbe sbagliato poi se questa formula di convertibilità portasse il nome dell’autore Vasile Droj come “formula Droj”.

   La presente formula è stata proposta già dal 1996 da parte dell'autore (V.D.) ai mezzi d’informazione per essere divulgata con i dovuti diritti sulla proprietà intellettuale. Sarebbe il tempo di applicarla ai presenti Giochi Olimpici di Londra almeno in maniera facoltativa perché è molto importante nella valutazione reale delle squadre nazionali.

03.08.2012

Vasile Droj
Ricercatore transdisciplinare del Centro Universologico di Roma

www.universology.com email vasidro@tiscali.it

Torna in Home Page Torna


Copyright © Edizioni Universology 2000-2015

Copyright © Vasile Droj 1975-2015