Traduttore di Google:

s e n z a z i o n a l e    s c o p e r t a

 

INDIVIDUATI DUE NUOVI TIPI D'ARTE

 

L'ARTEMATICA E LA COSMART, L'ARTE COSMICA

 

PROGETTO ORT-ART

AUTORE VASILE DROJ

Ort-art

Tra le tante manifestazioni, l’Arte è quella più vicina all’uomo proprio per le sue affinità al sentire. E non è da poco perché senza sentire l’uomo diventa unvegetale e l’evoluzione stessa soffre. Il sentire ha due filoni essenziali: quello soggettivo, di cuore, parziale ed estetico e quello Monna Lisaimpersonale, razionale o cervellotico. Poi c’è un terzo, quello d’impatto, anzi di forte impatto, che alcune correnti hanno sperimentato e promosso nel secolo appena scorso.
Le correnti vanno e vengono e qualcuno si è chiesto se non siamo per caso alla vigilia di qualche nuova apparizione. La lieta novella é si, siamo all’alba dell’apparizione non di una nuova corrente ma addirittura di due nuovi tipi d’arte che potrebbero rivoluzionare non soltanto la nostra relazione con l’Arte stessa ma addirittura la nostra visione del mondo. Imbarazzante è il fatto che i due nuovi tipi d’arte erano presenti tra noi da ben 20 anni ma non ce ne siamo accorti. L’unica consolazione é che essi provengono da una sorgente non inquinata il cui sforzo principale è stato quello di trovare le cose che non si conoscono a causa dell’esuberante mondo fenomenale che li cela dalla nostra percezione proprio per la sua abbondante massa d’illusioni. La Sorgente è uno strano personaggio di cui parlerò non prima di presentare i due nuovi generi d’arte che sono: l’”Artematica” e l’”Arte cosmica”.

L’Artematica. L’Arte come la conosciamo oggi è un’acquisizione relativamente recente, non più d’alcune centinaia d’anni, poco prima del Rinascimento. Prima non esisteva il concetto di fare “arte per l’arte” e tutti i prodotti che provengono dal mondo antico da noi oggi considerati “artistici” erano in realtà un tutt’altra cosa. A quei tempi ogni prodotto aveva un preciso significato, contenendo rapporti e proporzioni ben definite per riuscir a comunicare un chiaro messaggio. In antichità era impensabile fare arte al modo d’oggi perché nessun gallerista, mostra o asta aspettava l’opera appena fatta. Gli autori più che “artisti” erano degli “Artefici”.
Questa arte, se possiamo dire, tanto piena di razionalità e informazioni l’ho chiamata Artematica ossia Arte matematizzata, creando anche un’apposita disciplina e metodologia di ricavare il contenuto codificato. I prodotti “artematici” da me identificati e analizzati sono finora dell’ordine di centinaia e provano senza ombra di dubbio la validità di questa nuova e nello stesso tempo antichissima arte.

UniversaloideL’Arte cosmica. Il secondo genere d’arte é ancor più spettacolare perché non prodotto dall’uomo ma l’espressione diretta di un’energia sconosciuta creatrice di una miriade di forme spettacolari di straordinaria bellezza. I rispettivi prodotti sono chiamati anche Universaloidi o Mandaloidi per l’assomiglianza con i Mandala orientali. Queste forme sono percepibili anche nei simboli delle culture arcaiche di vari popoli sparsi sui cinque continenti. Quando essi esprimono le più universali e pure forme archetipali si chiamano Universaloidi. Per paragone sarebbero un genere di contrari dei frattali, alludendo al famoso “Monopolo” che gli scienziati lo cercano da più di un secolo. Quasi tutte le forme in natura provengono dagli Universaloidi, come le forme degli atomi, i sistemi solari, le galassie, i vortici atmosferici, gli uragani, i corali marini, le stelle di mare, etc. In conclusione gli Universaloidi sono la matrice universale di tutte le forme d’aggregazione possibili dell’Universo. Perciò la loro arte è l’Arte di tutte le arti. Gli Universaloidi sono presentati e nel libro “Universaloidi i contrari dei frattali”.

L’Autore dei due nuovi tipi d’arte è Vasile Droj, scrittore, artista filosofo e ricercatore trandisciplinare, un personaggio eclettico alla Leonardo da Vinci. E per restare in tema, egli considera Leonardo da Vinci l’ultimo superstite dell’Artematica che codificò nei suoi quadri i principi artematici che rappresenterebbero la sostanza e il movente del vero Codice Da Vinci, e come ovvio, già scoperto dallo stesso Vasile Droj e presentato nel suo libro “Codice Universale – Sottocodice Da Vinci”.
Messe assieme tutte queste scoperte sarebbero sufficienti ad’innescare un nuovo Rinascimento (culturale), o almeno, in ogni caso, siamo davanti ad un fenomeno interessantissimo e senza precedenti. L’autore Vasile Droj include tutto questo nel Progetto “ORT-ART” ossia l’Ortho Arte per cui appella al vostro interesse e partecipazione. Rispondete all’autore attraverso e-mail: vasidro@tiscali.it

Roma il 14.12.2006
           12.12.2010

Vasile Droj
Fondatore Universologia

www.universology.com

Torna in Home Page Torna


Copyright © Edizioni Universology 2000-2015

Copyright © Vasile Droj 1975-2015