Traduttore di Google:


AVVISTAMENTO UFO A ROMA L' 11.11.2011

MISTERIOSA APPARIZIONE LUMINOSA SULLA
FAGLIA METEO-GEODETICA DI MONTE MARIO

IL 23.11.2011 NUOVO MESSAGGIO PER L'UMANITA'

AUTORE VASILE DROJ

Luce su Gerusalemme
Fig.01

Data avvistamento 11.11.2011. Roma zona Monte Mario. Alle ore 18,30 dopo il tramonto, Vasile Droj sorprende un interessante fenomeno luminoso non tanto per spettacolarità quanto per le circostanze e le sue implicazioni.

Sono le ore 18,30 pomeriggio ed io sto scrivendo un articolo in ritardo sull’interessantissima data del 11.11.11 ossia dell’11 novembre 2011. Sono passate due ore da quando scrivo e tutto decorre normale finche decido di inserire nell’articolo alcuni parametri segreti della piramide di Cheope per far svelare la data la quale devono essere rinvenuti messaggi planetari sulle stesse piramidi ossia il 23 novembre 2011 (in codice 23.11.20). A quel punto il computer entrò effettivamente in tilt cambiando impazzito finestra dopo finestra. Non successe mai una cosa simile al computer. Rimasi sbalordito ma capii subito di che si trattava e di chi era la mossa. Uscii subito sul balcone e guardai il cielo sopra la casa ma niente. Allargai il panorama verso l’orizzonte ma lo stesso risultato. In casa il computer sbalzava di continuo. Uscii di nuovo fuori e vidi verso il tramonto una luce particolare accampata in aria e del tutto immobile. Capii subito di che si trattava e chi erano; ogni volta che facevo una scoperta importante, lavoravo con numeri speciali o su quelli della piramide, strane luci si manifestavano intorno. E questo da più di trenta anni. Fu cosi quando trovai la formula del superamento della velocità della luce, il segreto delle piramidi, il sistema di quantificazione universale, gli Universaloidi, etc, etc.

  Ecco la cronaca dell’evento:

  Dal balcone vidi verso l’orizzonte un oggetto molto luminoso che galleggiava lentamente nell’atmosfera. La luce sembrava immobile ma nel tempo mi sono accorto che si allontanava leggermente. Il colore era rosastro. Dopo qualche tempo passò in quella vicinanza un aereo, (dalla destra verso la sinistra dell’immagine) di color bianco e a confronto la luce dell’aereo era più piccola, anche se era più vicina. Questa lo dice lunga sulla grandezza dell’oggetto non identificato.

Luce su Gerusalemme
Fig.02

  Nelle fotografie successive si vede l'allontanamento dell’aereo mentre l’oggetto luminoso rimane quasi immobile.

Luce su Gerusalemme
Fig.03

Alla fine l’aereo percorse gran parte della volta celeste mentre l’oggetto non si spostò.

Luce su Gerusalemme
Fig.04

Luce su Gerusalemme
Fig.05

Infine quando si fece pieno buio, il misterioso oggetto luminoso era già sceso quasi sulla linea dell’orizzonte diventando piccolo e rosso e l’avventura si terminò qui.

Luce su Gerusalemme
Fig.06

  CIRCOSTANZE (CONTESTO) Questo avvistamento non tanto spettacolare ma ben definito per la sua immobilità, succede in circostanze interessanti. Primo, il giorno dell’avvistamento non è uno qualunque bensì il giorno 11.11.2011 conosciuto sotto la famosa sigla 11.11.11. Secondo; la zona dell’avvistamento è proprio quella del dicembre scorso quando il cielo a Roma, zona Monte Mario, fu spaccato in due da una linea gigantesca (vedi www.universology.com).
Tra le due caratteristiche che esprimono il Tempo e lo Spazio c’è uno stretto collegamento sia organico sia logico. Il grande spartiacque - la linea gigantesca sul cielo - vuol dire discernere il Bene dal Male ma anche il fatto che nella zona seguono misteriosi e sottilissimi lavori (non umani) seguiti da chi? Nella Zona sono stati accertati molti avvistamenti di luci e oggetti non identificati. In quanto al fatto che la presente apparizione si realizzi l’11.11.2011, ci lascia stupiti e non sarebbe poi inverosimile il fatto che esseri superiori ci vogliono attenzionarci proprio su una data calendaristica. Di questo me ne sono accorto subito quando scrivendo l’articolo nel giorno dell’11.11.2011, il computer entrò in fibrillazione proprio alla battitura della data calendaristica 23.11.2011 sigla 23.11.20. mentre fuori all’orizzonte brillava l’oggetto misterioso.
E’ ovvio, siamo indirizzati da una data ad altra e sembra che il 23.11.2011 è ancor più grande ed importante dell’11.11.2011. Le due numerazioni corrispondono alle piramidi ma il primo è molto più valoroso essendo predestinato già migliaia di anni fa per trasmettere il Supremo Messaggio dell’Antichità. Qualcuno è pronto a trasmettere la Rivelazione del Messaggio ma è l’Umanità  impreparata a riceverlo. Se neanche il prossimo 23.11.2012 non si riuscirà allora in meno di un mese si arriverà al fatidico 21.12.2012. Però, la fine dell’Umanità verrà appena nel 23.11.2042 il quattro luglio alle ore otto e trenta di mattina. E così sarà validato anche il potere dell’11.11.11. e noi ci beeremmo la coppa amara perché non abbiamo saputo ascoltare i figli della Luce, o dell’Intelletto detto in “gergo” più appropriato.

L’Apocalisse in greco è Rivelazione.

Roma 18.11.2011

Vasile Droj
Fondatore del Centro Universologico di Roma

www.universology.com email: vasidro@tiscali.it

Torna in Home Page Torna


Copyright © Edizioni Universology 2000-2015

Copyright © Vasile Droj 1975-2015